Cerca
 cerca informazioni o persone
 

L'Ateneo promuove il miglioramento continuo della qualità dei corsi di studio, della ricerca, della terza missione e delle strutture didattiche.

L’assicurazione della Qualità, descritta dettagliatamente a livello d’Ateneo nelle pagine dedicate, promuove un’osservazione nel tempo dei risultati della formazione, della ricerca e della terza missione utilizzando gli strumenti previsti dal sistema AVA (autovalutazione, accreditamento e valutazione del sistema universitario italiano).
Invitiamo a contribuire alla Qualità inviando suggerimenti all'indirizzo df.supportstaff [at] unitn.it

Assicurazione Qualità della Didattica

Il Dipartimento, attraverso il lavoro delle varie commissioni che operano al suo interno, si propone di monitorare costantemente le iniziativa formative in corso, adottare eventuali azioni correttive e formulare eventuali proposte di miglioramento. Predispone inoltre la documentazione in merito all'assicurazione della qualità prevista dal processo di riesame, in particolare la Scheda di monitoraggio annuale, il Rapporto di riesame ciclico e la Scheda Unica Annuale.

Le opinioni degli studenti sugli insegnamenti e il loro gradimento sono indispensabili nel processo di autovalutazione. I docenti, i gruppi di riesame dei corsi di studio e le commissioni paritetiche docenti-studenti possono così individuare interventi di correzione mirati ed avviare il miglioramento della qualità della didattica.

Assicurazione Qualità della Ricerca e della Terza missione

Il Dipartimento attua la propria politica per l'assicurazione della qualità aderendo al sistema di qualità dell'Ateneo sia per la ricerca che per la didattica, secondo le disposizioni legislative e le indicazioni dell'ANVUR.

La missione del Dipartimento di Fisica è duplice: in primo luogo s'intende promuovere lo studio dei fenomeni fisici al fine di progredire nella comprensione concettuale dei problemi che la natura pone e di applicare tali conoscenze allo sviluppo scientifico e tecnologico della società. In secondo luogo, s'intende preparare nuove generazioni di laureati e dottori di ricerca con una solida formazione scientifica da inserire con competenza nel mondo della ricerca, della scuola, della produzione e del terziario.

A tal fine, il Dipartimento di Fisica promuove e coordina ricerche in fisica sperimentale e teorica, fisica-chimica, fisica applicata e didattica della fisica, indirizzate sia all'indagine dei fondamenti della disciplina che allo sviluppo di applicazioni, mirando a mantenere alta la qualità delle ricerche svolte, il grado d'innovazione, l'ampiezza della rete di collaborazioni, e la capacità di trasferire l'elevato livello delle ricerche in qualità d'insegnamento e formazione. Inoltre partecipa, con le proprie competenze, allo sviluppo di ricerche su temi interdisciplinari con particolare riferimento a quelli in cui la fisica s'incontra con la chimica. Concorre a rafforzare i legami tra la fisica, la chimica e le discipline affini, come la biologia, la scienza dei materiali, la matematica, ecc., specie in settori strategici quali, ad esempio, le biotecnologie, la salute, l'energia, le tecnologie quantistiche e le telecomunicazioni, potenzialmente interessanti anche per il trasferimento tecnologico.

Il Dipartimento si organizza in laboratori, individuati sulla base delle tematiche di ricerca o delle metodologie d'indagine. I laboratori hanno lo scopo di ottimizzare l'uso delle risorse per la realizzazione dei progetti scientifici, individuare e aggiornare gli obiettivi delle ricerche per mantenersi alla frontiera nel proprio settore e garantire al Dipartimento una solida rete di collaborazioni internazionali e nazionali. 

l Dipartimento collabora con molti enti di ricerca ed università, italiane e straniere.  A livello regionale, inoltre, promuove la ricerca, lo sviluppo e la formazione avanzata nel campo delle scienze fisiche e applicate in sinergia con le altre istituzioni presenti sul territorio.

Il Dipartimento ha anche costituito un Advisory Board con l'obiettivo di avere un organismo terzo che lo affianca nella programmazione scientifica e che potrebbe svolgere una funzione consultiva e valutativa delle varie attività di ricerca condotte dai membri del Dipartimento. Al momento l'Advisory Board non è ancora operativo.

Nel sistema di Assicurazione Qualità della Ricerca e Terza missione è prevista la compilazione periodica dei seguenti documenti/banche dati:

  • la SUA-RD, ossia la Scheda Unica annuale della Ricerca Dipartimentale
  • il repositorio delle pubblicazioni scientifiche IRIS
  • il Rapporto di riesame
Organizzazione per l’Assicurazione Qualità

La Commissione per la didattica, i Gruppo di autovalutazione e il Consiglio di Dipartimento sono i garanti dell'AQ del Dipartimento. 
La Commissione per la didattica, presieduta dal Coordinatore per la didattica, prende in esame e predispone tutti i documenti relativi alla didattica del corso di studio e li presenta in consiglio di Dipartimento per opportuna discussione ed eventualmente approvazione. 

Attori del sistema di assicurazione qualità previsti in Dipartimento:

Direttore

Il Direttore coordina le politiche didattiche e scientifiche del Dipartimento e opera per la loro attuazione, ha la rappresentanza del Dipartimento, presiede il Consiglio e la Giunta e cura l’esecuzione delle loro delibere.

Direttore

Delegato per la Qualità

Il Delegato per la Qualità promuove il miglioramento continuo della qualità della didattica, della ricerca e della terza missione del Dipartimento, anche garantendo un continuo confronto tra l'Ateneo e il Dipartimento relativamente alle iniziative di assicurazione della qualità.

Il delegato per la qualità di Dipartimento è il professor Roberto Sennen Brusa

Consiglio di Dipartimento

É l’organo collegiale del Dipartimento ed è responsabile per l’assicurazione della qualità.
Consiglio di Dipartimento

Commissione Paritetica docenti-studenti (CPDS)

La CPDS è costituita a livello di Struttura Accademica con la maggiore rappresentanza possibile di studenti dei Corsi di Studio a essa afferenti. É incaricata di monitorare l'offerta formativa e la qualità della didattica, di individuare indicatori per la valutazione dei risultati e di formulare pareri sull'attivazione e la soppressione di corsi di studio.
La Commissione Paritetica Studenti-Docenti

Coordinatori/Responsabili di Corsi di Studio

Sono i referenti per la progettazione, la revisione del Corso di Studio (CdS) e responsabili della compilazione della scheda SUA-CdS, della schede di monitoraggio annuale e del rapporto di riesame ciclico dei CdS. Devono esercitare un’efficace azione di monitoraggio in merito all’andamento dei CdS, curando l’esecuzione di quanto previsto in sede di riesame, anche in ordine a una periodica revisione degli obiettivi formativi dei CdS, alla verifica del raggiungimento degli obiettivi proposti e intervenendo in maniera tempestiva quando si presentino problematiche.
Il nominativo dei responsabili dei Corsi di studio è disponibile nella pagina dei contatti di ciascun  CdS:

La Commissione per le attività didattiche

La Commissione per la didattica prende in esame e predispone tutti i documenti relativi alla didattica del corso di studio e li presenta in consiglio di Dipartimento per opportuna discussione ed eventualmente approvazione. 

É presieduta dal Coordinatore per le attività didattiche, prof. Gianluca Lattanzi.

Gruppi di riesame dei Corsi di Studio /Gruppi di Autovalutazione di area didattica

Sono i principali protagonisti del processo di autovalutazione dei corsi di studio, in quanto rappresentano gli attori diretti della messa in atto del processo di riesame. Procedono alla stesura della scheda di monitoraggio annuale e del rapporto di riesame ciclico, garantendo il monitoraggio del CdS e intervenendo in caso di criticità con appropriate azioni di miglioramento.

Gruppi di riesame a.a. 2017/2018

  • CdL in Fisica: Giulio Monaco, Graziano Guella, Sandro Stringari, Rossi Elisabetta (Responsabile di Staff), Danieli Valentina (Rappresentante degli studenti).
  • CdLM in Fisica: Giulio Monaco, Winfried Leidemann, Antonio Miotello, Rossi Elisabetta (Responsabile di Staff), Micallo Tommaso (Rappresentante degli studenti).
  • CdLM in Biologia Quantitativa e Computazionale (Quantitative and Computational Biology): Blanzieri Enrico, Domenici Enrico, Faccioli Pietro, Franceschini Gian Marco, Granelli Fabrizio, Guella Graziano, Inga Alberto, Jousson Olivier, Priami Corrado, Pugliese Andrea, Zanovello Luigi.

Rappresentati degli studenti

I compiti principali dei rappresentanti degli studenti consistono nel riportare osservazioni, criticità e proposte di miglioramento in merito al percorso di formazione e verificare che sia garantita la trasparenza e la condivisione delle informazioni.

La partecipazione degli studenti è prevista in tutti i gruppi di riesame e nella Commissione Paritetica docenti-studenti.
 

Segnalazioni

Nell'ottica del miglioramento continuo nell'organizzazione dell'attività didattica del Dipartimento, gli studenti e le studentesse possono inviare segnalazioni/suggerimenti al fine di contribuire all'individuazione e alla soluzione di problematiche nella qualità dei servizi didattici o di supporto, compilando il modulo e inviandolo all’indirizzo email: segnalazioni.studenti.fisica [at] unitn.it.

Vi ricordiamo che il primo riferimento per le segnalazioni sono gli studenti rappresentanti nel Consiglio di Dipartimento, nella Commissione paritetica studenti docenti e nei gruppi di riesame dei singoli corsi di laurea (Bittante Pietro, Danieli Valentina, Doglioni Giorgio, El Batchy Miriam, Micallo Tommaso, Mozzo Michele - rapp.stud.fisica [at] unitn.it).

Le segnalazioni possono riguardare anche fatti o comportamenti ritenuti inappropriati, rispetto ai quali, garantendo la riservatezza sarà condotta un'adeguata verifica. La responsabile della gestione di segnalazioni/suggerimenti presso il Dipartimento è la prof.ssa Marina Scarpa, che darà notizia allo studente/studentessa del modo in cui sono stati trattati la segnalazione/suggerimento e dei tempi di risposta previsti.

Si evidenzia inoltre la presenza a livello d’Ateneo dei seguenti organismi di garanzia:

  • Il Garante degli Studenti, figura istituzionale di riferimento per gli studenti, nonché nei loro rapporti con i docenti e con il personale tecnico-amministrativo
  • Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere e contro le discriminazioni, che opera per promuovere e tutelare le pari opportunità e il benessere lavorativo e organizzativo di tutto il personale dell’Ateneo
  • La Consigliera di fiducia chiamata a prevenire, gestire e aiutare a risolvere casi di mobbing e di molestie sessuali che vengono portati alla sua attenzione e che hanno luogo nell'ambiente di lavoro o di studio